I superpoteri degli insegnanti: progetto Melting Pot

    Gli insegnanti sono supereroi? Hanno decisamente superpoteri e super pazienza, ma soprattutto sanno vedere possibilità dove nessuno pensa possano nascere. Scoprite di più in questo video, che unabellastoria.com ha realizzato per il progetto Melting Pot, dove scuola e territorio continuano a innovare insieme, sperimentando la certificazione degli apprendimenti esperienziali.

    Melting Pot è un grande progetto che a Parma unisce le competenze e le passioni di quarantacinque partner, fra istituzioni, scuole e terzo settore, per contrastare la dispersione scolastica e la povertà educativa a Parma, Sorbolo, Torrile, Salsomaggiore, San Secondo, Fidenza, Borgotaro. Melting Pot è un progetto finanziato da Fondazione Con i bambini – impresa sociale,  nell’ambito del Fondo per il contrasto alla povertà educativa minorile. Coordinamento: Consorzio Solidarietà Sociale e Forum Solidarietà; Istituzioni: Comune di Parma, Comune di Torrile, Azienda Ausl Parma, Asp distretto di Fidenza, Diocesi di Parma, Università di Parma; Cooperative sociali: Gruppo Scuola, Eidè, Dopo di noi, Il cortile, Si può fare, Il Ciottolo, Nativa, Emc2; Associazioni: CAI Parma (Club Alpino Italiano), Associazione Culturale Cem Lira, Associazione culturale Manifattura Urbana, ODV Muungano, Centro Interculturale, APS Progetto Link, Associazione Famiglia più, Associazione Cento per uno, Fondazione CEIS, APS La Bottega Creativa, APS Progetto Famiglia; Istituti Comprensivi/Secondarie di Primo grado: S. D’Acquisto, G. Ferrari, Salsomaggiore Terme, San Secondo, A. Toscanini, Sorbolo, Torrile. Secondarie di Secondo Grado: ISISS Galilei-Bocchialini, ISISS Magnaghi-Solari, Istituto di Istruzione Superiore A. Berenini, Istituto di Istruzione Superiore G.Zappa- E.Fermi, ITE G.Bodoni, Liceo Scientifico Musicale Sportivo A.Bertolucci, Liceo Scientifico G. Marconi, Liceo Scienze Umane A. Sanvitale, IISS Gadda; Enti di formazione: En.A.I.P. Parma;  Ente valutatore: Iress. Per più informazioni, potete contattare consorzio solidarietà sociale e sara manzini.

    VIDEO
    STORIE